Spazi urbani sostenibili, il verde è indispensabile

A partire dalle rivoluzioni industriali, il fenomeno a cui si è assistito è una forte urbanizzazione massiva. Campagne e piccoli centri rurali sono stati abbandonati per correre nelle grandi città dove avevano sede le industrie, quindi il lavoro. Si può dire che esattamente da quel momento, per molti versi, dietro l’effimera illusione di una migliore qualità della vita, questa stessa sia notevolmente peggiorata. Ritmi sempre più frenetici e colate immani di cemento senza alcuna misura e criterio hanno reso la vita dell’uomo, nonché dell’ambiente, un vero inferno di tecnologia e asfalto.

Eppure ritrovare uno stile di vita slow e responsabile è ancora possibile, e lo si evince anche dal notevole sforzo in cui diverse città si stanno impegnando per progettare spazi sostenibili e per rispettare il verde. Proprio questo, infatti, gioca un ruolo fondamentale nel miglioramento dello stile di vita all’interno delle metropoli, ma anche delle cittadine di provincia. Il fatto è che troppo spesso il verde ha assunto un ruolo meramente decorativo e quindi marginale. Invece, secondo gli ultimi ritrovati della bioarchitettura, è possibile convivere perfettamente integrando edifici e verde. Una di queste soluzioni è quella di costruire case in legno e in altri materiali ecologici.

Questa soluzione risulta non solo green, ma anche economica, basti guardare i prefabbricati legno prezzi per farsi un’idea. Ma questo sarebbe solo la punta dell’iceberg, in quanto il vero risparmio si ravvisa dopo qualche tempo, grazie alla significativa diminuzione dei consumi. E allora ecco che si spiega questa nuova ricerca del benessere, questo desiderio di fare marcia indietro, ma in modo intelligente, senza quindi rinunciare a tutti i ritrovati tecnologici che chi hanno consentito dirisparmiare tempo e fatica. È così possibile coniugare modernità e rispetto per l’ambiente e per la nostra salute, anche le amministrazioni locali ormai stanno prendendo atto di quest’assunto e stanno rimaneggiando gli spazi verdi urbani.Manca solo un po’ più d’informazione e la voglia di mettere il proprio stile di vita in discussione.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*